Home GIORDANIA Da Amman a Jerash in bus: la Pompei del medioriente

Da Amman a Jerash in bus: la Pompei del medioriente

by Carlo De Pascalis

L’antica Gerasa, conosciuta come la Pompei d’Oriente, è un luogo fantastico, all’infuori della “Città Eterna” è solo qui che si possono trovare rovine romane così ben conservate e raggiungere Jerash da Amman è piuttosto semplice in bus.

Jerash si trova a nord della Giordania, a circa 30 km da Amman, ma una volta arrivati sembra di aver percorso molta più strada. Cambia la vegetazione, il giallognolo sabbioso a tratti desertico che racchiude il volto paesaggistico giordano, qui lascia spazio ad un bel verde vivo, come fosse il miraggio di un oasi nel bel mezzo del deserto.

Ovviamente (aggiungo fortunatamente) Jerash esiste non è un miraggio!

La folta vegetazione la si deve alla sua vicinanza al Wadi Jerash, un fiume che fa parte del bacino idrografico del bel più noto fiume Giordano.

Jerash o Gerasa?

amman jerash in bus: rovine
Rovine Romane

Jerash in passato veniva chiamata Gerasa , ha una storia molto lunga alle spalle, sono stati trovati reperti risalenti all’età Neolitica!

Gli esperti suppongono che questa città sia stata abitata ininterrottamente dall’età del Bronzo fino ad oggi, coprendo un ventaglio temporale enorme più di 6500 anni! Il nome Gerasa gli venne attribuito sotto il dominio greco ma furono i Romani a rendere questa città così unica!

Data la sua posizione strategica, gli antichi romani ne fecero punto focale per il commercio e le attività militari, riproducendo lo stile architettonico classico che giunge ai nostri giorni in forma di rovina.

Hai già fatto l’assicurazione viaggio?

Parti in sicurezza stipulando una assicurazione completa con Heymondo. Utilizzando questo link potrai ottenere immediatamente uno sconto del 10% su tutte le formule assicurative applicate!

Come arrivare a Jerash da Amman in bus?

amman jerash in bus: le colonne
Strada romana lastricata

In Giordania ci si può spostare comodamente in taxi, ovviamente non è questo il caso, nulla contro i tassisti ma i prezzi (pur mantenendosi sotto un livello abbordabile) sono a me proibitivi, e poi ho una fissa per i Bus, sono un bus-dipendente.

Il viaggio in Bus ha tutto un altro fascino diciamocelo, se si è fortunati si becca il posto vicino al finestrino riservato ai viaggiatori e dormiglioni, poi qui in Giordania è possibile scegliere 2 soluzioni di bus differenti:

Jett bus

La Giordania è ben collegata da una rete di Bus, la compagnia principale si chiama Jett, collega le maggiori città e le attrazioni turistiche Gli autobus sono abbastanza nuovi e sicuramente molto comodi, non manca l’aria condizionata (nella maggior parte dei casi) ed i punti di alimentazione per ricaricare i dispositivi elettronici.

Nello specifico per raggiungere Jerash con partenza da Amman, potete acquistare il biglietto del bus on-line direttamente sul sito Jett il costo è di 15 JOD (19 euro circa) e comprende andata e ritorno. Partenza ore 8.00 da Jett office 3rd Circle (maps) o da Jett office 7th. Circle (maps) ore 8.30. Ritorno alle ore 16.15.

Questa soluzione comprende una fermata ad Ajloun prima di arrivare a Jerash, non posso essere più dettagliato in quanto la mia scelta è ricaduta sulla seconda opzione: MINIBUS

Mini bus locale Amman Jerash

I minibus sono utilizzati principalmente dalla gente locale, ma vi assicuro che è un esperienza che vale la pena provare, oltre ad essere assolutamente la forma più economica per raggiungere Jerash.

I minibus partono principalmente dalla stazione Tabarbour (maps), gli orari si incastrano perfettamente con lo spirito della cultura araba in questioni di trasporti: praticamente quando è pieno! Il costo della tratta è 1 JOD (1.20 euro più o meno), il biglietto si compra direttamente sul piccolo bus che si presta a sala d’attesa durante il tempo necessario al suo straripamento umano.

I minibus non sono comodi, sono affollati e raggiungono un livello preoccupante di fermate tante volte incomprensibili, eppure è qui che si può assaporare una fetta di genuina quotidianità Giordana.

Il tempo di percorrenza varia da 40 a 80 minuti a seconda di cause a me tuttora sconosciute. Per il ritorno la storia si ripete, partenza a minubus pieno tempo di attesa…come sempre una sorpresa.

Nel mio caso specifico per il ritorno ho adottato una forma di trasporto tanto antica quanto ancora funzionante (almeno qui in Giordania): il mai dimenticato autostop!

Regalati un viaggio nel viaggio!

Un viaggio zaino in spalla per le strade del Centro America si trasforma, quasi per caso, in un arma di denuncia in favore delle popolazioni indigene locali.

Cosa fare?

amman jerash in bus: piazza
Foro

Jerash è seconda solo a Petra come sito turistico!

Una volta arrivati consiglio di perdervi nelle rovine romane, questo luogo offre al visitatore la possibilità di fare un salto nel passato, immedesimandosi nelle vesti di un abitante dell’antica Gerasa alle prese con il suo tempo, passeggiando nella grande piazza attorniato da imponenti colonne attendendo con ansia il prossimo spettacolo nel piccolo o grande teatro (a oggi il teatro è luogo di spettacolo dei suonatori di cornamusa) !

amman jerash bus: teatro
Teatro Meridionale

Ecco la lista delle principali attrazioni:

  • L’Arco di Adriano, praticamente è l’entrata principale della città direzione Sud.
  • Ippodromo, viene utilizzato ancora oggi come location per spettacoli.
  • Porta Sud, la si trova proseguendo dritto lasciandosi alle spalle il grande Arco.
  • Il Foro, qui si entra nel vivo del sito. Ha una forma circolare circondato da un folto colonnato, è formato da un lastricato che va restringendosi man mano che ci si avvicina al centro.
  • Tempio di Giove, si raggiunge attraverso una scalinata non propriamente comoda!
  • Teatro Meridionale, accanto al Tempio di Giove si trova questo magnifico teatro ben conservato! L’acustica è perfetta, come avrete modo di provare attraverso le vostre orecchie, spesso ci sono dei musicisti pronti a ridare vita alla magia del Teatro previa piccola offerta degli spettatori.
  • Le Chiese, proseguendo a Nord si va incontro ad un gruppetto di chiese che testimoniano il passato Bizantino della città.
  • Il Tempio di Artemide, sette delle 12 colonne originarie sono lì a proteggere il Tempio dal corso dei secoli.
  • Teatro Settentrionale, appare molto più piccolo rispetto al secondo e non ci sono spettacoli musicali.
  • La Porta Nord, qui finisce la camminata e si può tornare indietro fermandosi dove più si ha piacere.
Tempio di Giove

Consiglio scarpe comode il sito è visitabile in 3/4 ore io ci sono stato nel mese di Novembre, temperature perfette, se andate in estate non dimenticatevi crema solare e acqua!

Orari

Porta Nord

Le rovine romane sono visitabili dalle 8.00 alle 16.00 (orari invernali) e dalle 8.00 alle 18.30 (orari estivi), il costo del biglietto è di 8 JOD (10 euro più o meno), se avete il Jordan Pass il biglietto è incluso.

Ecco il post Facebook dove potete trovare più foto e le sensazioni a caldo. Seguitemi per i prossimi aggiornamenti.

Una guida che potrebbe tornare utile durante il vostro viaggio per avere le idee più chiare su cosa visitare ed ottimizzare i tempi potrebbe essere quella della Lonely Planet dedicata alla Giordania.


Se hai trovato l’articolo interessante e hai voglia di sostenere il mio blog dai un occhiata alla sezione dedicata

SCOPRI DI PIÙ


You may also like